skip to Main Content
"Be the change that you wish to see in the world". (Gandhi)
Bonus Connessione, Pc E Tablet

Bonus connessione, pc e tablet

Il primo ottobre è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo relativo al Bonus connessione, pc e tablet.

Tale intervento, destinato a famiglie meno abbienti, garantisce la fruizione di servizi di connessione ad internet nonché la fornitura di un tablet o di un personal computer.

A chi spetta e quanto spetta

I destinatari del Bonus sono le famiglie con ISEE inferiore a 20.000 euro.

A loro è riconosciuto un contributo economico massimo di 500 euro, mediante sconto in fattura, sul prezzo di vendita della connessione mensile ad internet, di un personal computer o di un tablet (dispositivi necessari per poterne usufruire).

Oltre al limite del valore ISEE è necessario non essere in possesso di una connessione ad internet o essere in possesso di una connessione inferiore a 30 Mbit/s.

Si specifica che è possibile richiedere un solo contributo per nucleo familiare. Inoltre non è possibile utilizzare il voucher per l’acquisto del tablet o del pc senza la sottoscrizione di un contratto per l’attivazione della connessione internet.

E’ possibile richiedere il bonus connessione, pc e tablet fino ad esaurimento delle risorse stanziate dal governo.

Come richiederlo

Il beneficiario, per poter usufruire del contributo, deve rivolgersi ad un venditore aderente all’iniziativa e presentare un’apposita richiesta munita di:

  • Documento di identità
  • Dichiarazione relativa al valore ISEE inferiore a 20.000 euro
  • Dichiarazione che nessun altro membro del nucleo familiare ha beneficiato del voucher.

Il venditore, acquisita la documentazione e definita con il beneficiario l’offerta relativa alla connessione e all’eventuale dispositivo (pc o tablet) incluso nel contributo, procederà ad emettere regolare ricevuta fiscale comprendente lo sconto (fino a 500 euro) accordato.

Successivamente, attivata la connessione e consegnato il pc o tablet, il venditore procederà a richiedere le somme a Infratel Italia s.p.a., autorità gestore dell’iniziativa, la stessa a cui dovranno inizialmente rivolgersi per accreditarsi e poter erogare il bonus.